Quando abbiamo iniziato non c’era l’effetto moda che c’è adesso sulle StartUp, e di conseguenza neanche infrastrutture, bandi, concorsi, eventi e anche, direi, cultura. Da questo lato ora fare StartUp è un po’ più semplice, ma dall’altro per chi inizia c’è molta più concorrenza.

Immaginate di essere a casa, navigare su internet per cercare l’offerta ADSL migliore, o magari la polizza auto più economica e adatta alle vostre esigenze, ed essere dispersi davanti alle migliaia di siti di operatori ed assicurazioni presenti sul web. Ognuno vi attirerà, sarà apparentemente a suo modo vantaggioso, promettendovi di risolvere i vostri problemi in un attimo, in pochi click. Il problema è che vi ci vorrebbero due vite per analizzare ogni singola offerta e, una volta convinti a seguirne una, spunterebbero al momento del pagamento tutta una serie di costi nascosti che vi butterebbero nuovamente nella disperazione. Questo problema è più o meno vecchio quanto l’offerta che vi sta dietro, e lo hanno provato anche alcuni ragazzi nel 2008. Solo che questi ragazzi hanno deciso di diffondere la loro esperienza, accumulata proprio sfogliando ogni singolo sito, e fondarci sopra una startup, dal nome SosTariffe.it. Noi abbiamo intervistato uno di questi ragazzi, ovvero Alberto Mazzetti, attuale CEO della società. Che di fatto, dopo l’ assunzione di circa 60 dipendenti negli ultimi 12 mesi ed un cambio nel modello di business che ha portato a raddoppiare il fatturato, può considerarsi sulla via dell’uscita dalla fase startup, avendo imboccato la strada della scalabilità.

Alberto ci parla della crescita di SosTariffe.it, dandoci un punto di vista interessante su come si sia evoluta non solo la sua attività, ma anche il mondo startup in generale. Quali nuove sfide attendano oggi un aspirante imprenditore, che forse nel 2008 erano meno presenti, e quali invece siano rimaste immutate, perché semplicemente insite in questo mestiere.

SosTariffe è partita da un’esigenza reale dei propri fondatori, ed è partita Lean, attraverso un blog che è “stato un inizio anche per noi per capire come muovere i primi passi”. All’inizio non è stato facile convincere gli operatori: “quando ci ricevevano le prime volte facevano fatica ad accettare di essere comparati. In realtà, hanno capito nel tempo che i comparatori, ed SosTariffe in particolare, poteva essere un canale di vendita per loro e andava sfruttato in tal senso”.

E da lì è partita la strada di SosTariffe.it. “I primi anni ci siamo concentrati molto sul SEO. Abbiamo investito molto del nostro tempo per indicizzare bene il sito … in un secondo momento ci siamo accorti che questo modello, ovvero pagare il traffico, non era più sostenibile e scalabile per l’attività di brokeraggio. Allora abbiamo identificato un nuovo modello di business, completamente differente, ovvero quello del call center”. Un pivot che ha portato ad una crescita repentina, ma anche problemi di gestione e soprattutto di assunzioni, sempre alla ricerca di personale non solo competente, ma che condividesse la vision di SosTariffe.it. Perché lavorare in una startup è diverso, è meno strutturato ma più sfidante, e le selezioni devono andare proprio in questa direzione, per portare persone che possano offrire un reale contributo e entrare a 360° nei task aziendali.

Perché scalare, passare da startup ad azienda, è stimolante ma richiede una velocità d’esecuzione e di adeguamento al ritmo di crescita immediata.

 

Michele Di Blasio

Mi piace viaggiare, conoscere persone e lasciarmi ispirare dalle loro esperienze, in qualunque campo. Mi piace parlare e riflettere con loro, costruirmi un punto di vista sul campo, più che sui libri.

Vedi tutti i post

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *